La rete italiana per il ritorno volontario e assistito – RIRVA


Per tentare di coordinare i programmi di RVA e superarne i limiti appena segnalati è stata costituita la rete RIRVA, a cui aderiscono organismi internazionali, associazioni, ONG ed enti pubblici al fine di fornire assistenza ai migranti che desiderano rientrare definitivamente nel Paese d’origine

L’obiettivo della rete è promuovere in Italia una maggiore informazione e una migliore attuazione della misura di rimpatrio volontario assistito, creando una sinergia tra gli enti attuatori  dei programmi di  RVA, le istituzioni e i diversi attori della società civile. Ad oggi sono oltre 300 gli aderenti alla RIRVA, con diverse articolazioni territoriali coordinate da uno staff nazionale. Si cerca in tal modo, in primo luogo, di  uniformare le attività di prima informazione e di consulenza diretta ai migranti interessati, e in secondo luogo di contribuire alla formazione e all’aggiornamento professionale del personale che quotidianamente è a contatto con i bisogni dei migranti.

Obiettivo qualificante della Rete è in particolare quello di favorire un cambiamento culturale nella percezione della misura di rimpatrio volontario assistito e di stimolare le realtà operative ad utilizzare la misura non solo come supporto estremo al fallimento del percorso migratorio dello straniero in Italia, ma come una delle possibili opzioni a disposizione del cittadino non comunitario.

Link esterni

Rete Italiana per il Ritorno Volontario Assistito (RIRVA) 

Allegati