Il ritorno volontario assistito


Il ritorno volontario assistito (RVA) è una misura che lo Stato italiano finanzia, avvalendosi di risorse comunitarie, attraverso specifici programmi annuali concordati con la Commissione Europea. Il RVA è una misura che ha coinvolto nel tempo un numero crescente di migranti (qualche centinaio nel 2009, oltre 2000 nell’ultimo anno) permettendo loro di ritornare nei rispettivi Paesi di origine in condizioni di sicurezza e con un certo sostegno, che comprende come minimo il pagamento del viaggio.

La base normativa dei programmi di RVA è fornita dall’art. 14-ter del testo unico delle leggi sull’immigrazione (decreto legislativo 286/1998) e dal decreto del Ministero dell’Interno 27 ottobre 2011 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 31 dicembre 2011, n. 304. Destinatari privilegiati delle misure di RVA sono migranti irregolari, oppure titolari di permesso di soggiorno che non sono in condizione di rinnovarlo, oppure stranieri vulnerabili. Normalmente il programma prevede un colloquio di orientamento individuale, seguito dall’organizzazione materiale del trasferimento (acquisizione del passaporto o di altri documenti di identità); è poi prevista la consegna di una somma di denaro (da 100 a 400 euro solitamente) per le necessità di primo stabilimento nel Paese di origine. Solo in alcuni programmi particolarmente virtuosi è previsto un sostegno per l’avvio di progetti micro-imprenditoriali in patria.

Il ritorno, in questo genere di interventi è prospettato come definitivo, e proprio in questo risiede il limite principale dei programmi di RVA: nel fatto di essere destinati a progetti migratori che appaiono irrimediabilmente falliti, e che per questa ragione esprimono una necessità di assistenza perfino per l’acquisto del biglietto aereo e per l’organizzazione materiale del viaggio.

Secondo le statistiche disponibili l’Africa sub-sahariana si aggiudica un quota di rimpatri assistiti pari al 23,9% del totale, anche se la comunità senegalese non si segnala in modo particolare come destinataria della misura.

 

Link esterni

Organizzazione internazionale per le migrazioni IOM – OIM – ritorni volontari assistiti