I trasferimenti incondizionati di denaro funzionano anche in Africa

Una nuova ricerca, “Myth-Busting? Confronting Six Common Perceptions about Unconditional Cash Transfers as a Poverty Reduction Strategy in Africa” , basata su prove raccolte per circa dieci anni in otto paesi dell’Africa  subsahariana, dimostra l’efficacia dei trasferimenti di denaro incondizionati (UTC – unconditional transfert cash).

La ricerca è stata condotta in collaborazione con il Transfer Project , e con la partecipazione di UNICEF , FAO, Università della Carolina del Nord, governi nazionali e partner di ricerca locali. Il documento finale raccoglie prove relative a sei “tipici luoghi comuni” in merito ad un trasferimento di denaro incondizionato per le persone: 1) le UTC inducono maggiori spese per alcol o tabacco; 2) le UTC sono completamente consumate (anziché investite); 3) le UTC creano dipendenza (riducono la partecipazione al lavoro produttivo); 4) le UTC destinate alle famiglie con bambini piccoli aumentano la fertilità; 5) le UTC determinano impatti economici negativi a livello di comunità (tra cui la distorsione dei prezzi e l’inflazione); 6) le UTC sono fiscalmente insostenibili.

Per saperne di più leggi la notizia sul sito del Bin-Italia.